Viaggiare in auto con il cane: la legge, il trasportino e il mal d’auto

Viaggiare in auto con il cane: la legge, il trasportino e il mal d’auto

Viaggiare in auto con il cane è un’esperienza che, prima o poi, tutti i pet parent devono fare. Vuoi per andare in vacanza o per cause di forza maggiore, bisogna assolutamente abituare l’animale ad andare in macchina ed è meglio iniziare quando è ancora un cucciolo.

Detto così sembra semplice, ma ci sono regole da rispettare? Come si può aiutare Fido ad affrontare il viaggio tranquillamente? E se il nostro amico soffrisse di mal d’auto? Tutto e di più in questo post.

 

Viaggiare in auto con il cane: cosa dice il Codice della Strada?

Secondo il Codice della Strada, il cane può essere trasportato in auto a patto che non distragga chi guida diventando un potenziale pericolo.

Le norme per viaggiare in macchina con il cane rimandano all’articolo 169 e sono da ritenersi valide anche nel caso di noleggio mezzi a lungo termine. Vediamo in breve cosa dicono.

  • Si possono trasportare uno o più cani a condizione di farlo in modo sicuro perché l’animale non deve costituire un pericolo o un impedimento per la guida.
  • L’animale può alloggiare nel trasportino posizionato nel bagagliaio oppure si può usare una sorta di guinzaglio che viene agganciato, da una parte, al collare dell’animale e, dall’altra parte, alla cintura di sicurezza dell’auto. In alternativa, si possono posizionare delle reti divisorie nella macchina.

Per chi non rispetta queste semplici regole, scatta la sanzione con multa da 87 a 344 euro e decurtazione di 1 punto dalla patente di guida.

 

Come viaggiare in auto con il cane: il trasportino

State organizzando una vacanza con Fido, siete propensi ad acquistare un trasportino, ma non sapete quale scegliere? Ecco, alcuni utili consigli.

Piccola premessa: in commercio ci sono davvero tanti tipi di trasportino, ma il migliore favorisce la corretta respirazione dell’animale e gli garantisce una visuale a 360 gradi. Per questo, è bene optare per la classica gabbietta aperta che rappresenta la soluzione ideale soprattutto durante la stagione calda ed è perfetta anche per auto di piccole dimensioni.

Ovviamente, è importante abituare il cane a entrarvi in modo graduale. Dunque, nessun ingresso forzato, ma piccoli stratagemmi che spronino l’animale ad esplorare spontaneamente il trasportino.

Per fare ciò, si può usare un biscottino o un gioco come una pallina. È fondamentale che il cane associ sempre quest’ambiente chiuso a un’esperienza piacevole e, inoltre, è sempre meglio incominciare con piccoli tragitti portando il cane al parco o a far la spesa. Meglio evitare, invece, il veterinario perché il trasporto in auto sarebbe collegato a qualcosa di spiacevole o traumatico.

 

Altri consigli per viaggiare in auto con il cane

Quando si decide di viaggiare in macchina con il cane, bisogna programmare alcune soste per consentire a Fido di sgranchirsi le zampe e fare i suoi bisognini. Non bisogna poi dimenticarsi che anche gli animali possono soffrire di mal d’auto, ragion per cui è bene prevedere per loro, almeno un’oretta prima di mettersi in viaggio, un pasto leggero preferibilmente a base di cibo secco.

In estate, poi, sempre meglio evitare di mettersi in macchina nelle ore più calde della giornata perché il rischio di un colpo di calore è sempre in agguato. Attenzione, anche, all’aria condizionata. Sempre meglio lasciare il finestrino un po’ aperto.

Altro imperativo? Ricordarsi assolutamente la ciotola e una bottiglietta d’acqua da tenere al fresco in una borsa frigo. 

 

Cane e mal d’auto: sintomi e rimedi

Come abbiamo anticipato, alcuni cani soffrono di mal d’auto. Ecco, alcuni possibili campanelli d’allarme.

  • Ansia e agitazione.
  • Respiro affannato.
  • Vomito.
  • Ipersalivazione.
  • Tachicardia.

Per scongiurare tutto ciò, è bene non lasciare, come già detto, l’animale a digiuno prima della partenza. Dunque, bisogna far mangiare Fido prediligendo un pasto molto leggero. In questo modo, si riduce il rischio di nausea e vomito.

Esistono poi dei farmaci specifici, ma è necessario rivolgersi al proprio veterinario di fiducia per scegliere il prodotto più adatto ai bisogni dell’animale. Questo perché il mal d’auto può essere provocato dallo stress, ma anche da un vero e proprio disturbo dell’orecchio interno dell’animale che, deputato a garantire l’equilibrio, fatica a adattarsi al movimento esterno.

Laddove il problema fosse legato allo stress, si può aiutare il cane con ACTivePET BENESSERE RELAX, un mangime complementare che favorisce il rilassamento dell’animale, grazie alla sua esclusiva formulazione a base di:

  • Valeriana: svolge un’azione calmante e rilassante
  • Passiflora: ha proprietà calmanti, è in grado di ridurre l’irrequietezza
  • L-Triptofano: precursore essenziale nella sintesi di serotonina, un neurotrasmettitore implicato negli stati d’animo di benessere
  • Vitamina B6: contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso ed alla normale funzione psicologica

 

Conclusioni

Prima o poi chi possiede un cane (ma anche un gatto) dovrà affrontare un viaggio con il proprio amico a quattro zampe.

Per questo, si consiglia di abituare l’animale fin da cucciolo in modo tale che il trasporto in auto, a patto che avvenga nel rispetto del Codice della Strada, sia un momento piacevole e non stressante. Se il cane fosse stressato e agitato, lo si può aiutare con ACTivePET BENESSERE RELAX, un mangime complementare che favorisce il rilassamento di Fido anche durante i viaggi in macchina.

Se poi foste curiosi di saperne di più sullo stress nel cane, il post linkato fornisce tante utili informazioni su cause e rimedi (anche nel gatto).

 

PUOI ACQUISTARE I PRODOTTI ACTivePET
IN FARMACIA e IN PARAFARMACIA
Seguici su Facebook e Instagram!